La giornata mondiale del risparmio

money-box-250x250

La giornata mondiale del risparmio si svolge ogni anno a Roma il 31 ottobre a partire dal 1924 anno in cui un economista italiano, Maffeo Pantaleoni,  ne ispirò la proclamazione durante il I Congresso Internazionale del Risparmio.

Il proposito principale di questo evento è legato a una concezione del risparmio non tanto come educazione economica della società, ma piuttosto in quanto disciplina fondamentale delle persone nell’ottica di un uso più attento da parte di tutti della propria ricchezza.

La giornata si presenta in questo modo come un’occasione per comprendere meglio il rapporto fra consumatori italiani e risparmio, un tema importante soprattutto in periodo di crisi.

I dati sull’Italia suggeriscono che negli ultimi anni i risparmiatori sono stati più cauti, preferendo il proprio salvadanaio al conto corrente.  Questo trend conferma un vizio inveterato degli italiani, cioè quello di scegliere l’accumulo del denaro ad altre forme di risparmio quali appunto il conto corrente, le obbligazioni, o altri strumenti di investimento più complessi.

Strumenti questi che tuttavia non sono favoriti dal poco sviluppato mercato della gestione del risparmio che abbiamo nel nostro paese.  Caratteristica che rende il tipo di risparmio italiano a sé stante rispetto a quello di diversi paesi più evoluti  o alfabetizzati  sui mezzi a disposizione del risparmiatore per l’allocazione delle proprie risorse.